Lo ammetto, è passato un discreto lasso di tempo dall’ultimo post.

Ma sono stato assente giustificato.

Infatti, oltre agli ordinari impegni di lavoro, ho dovuto preparare il mio matrimonio. O meglio, ho dovuto ascoltare mia moglie che mi spiegava come si sarebbe svolta la cerimonia (e fare i corsi di formazione, le prove dell’abito, etc).

L’unico vero contributo che ho dato all’organizzazione, mio al 100%, è quello che potete vedere nella foto (*) del post: le statuine per la torta fatte a nostra immagine (per completezza, ho anche scelto il vino).

In realtà quella di mia moglie non le somiglia per niente, nonostante 3 diversi tentativi di modello digitale 3D. Il mio iMiniMe invece -chi mi conosce può confermare- è venuto inquietantemente identico sin dalla prima bozza (e non mi riferisco al fatto che ha un ipad in mano).

L’idea mi venne leggendo un articolo del Sole24ore che fantasticava su una nuova rivoluzione industriare futura che sarebbe derivata dalla cd. stampa 3D. Come spesso mi capita, ho sfogato la mia curiosità patologica su google per verificare se qualcuno avesse già attivato un business che mi avrebbe permesso di realizzare l’idea che mi era già balenata in testa, e mi sono imbattuto in un sito francese.

Per chi fosse interessato a ripetere questa follia da nerd, o volesse predisporre qualche regalo aziendale o personale spiritoso (magari per una laurea), segnalo il sito francese del quale mi sono servito per questa mia bischerata: Sculpteo. Gli si spediscono due foto del viso (una frontale e una di lato) per ciascuno, si descrive brevemente l’abbigliamento, e dopo pochi giorni si riceve via mail un modello 3D della futura stauina. Se non soddisfa si possono richiedere via mail le correzioni. Una volta approvato il modello definitivo procedono con la stampa 3D che nel giro di qualche giorno viene recapitata a casa.

Beh, è tutto per questo mio primo post da iMarried.

Ad maiora. La pausa pranzo è finita e dunque torno a occuparmi di capitale di dotazione minimo a fini fiscali delle stabili organizzazioni di banche Estere in Italia e transfer price.

——

PS: Avete provato a visitare iAvvocato dal vostro iPad?

PPS: A breve pubblicherò un un’altro post nel quale vi descriverò il funzionamento di un’alternativa a dropbox che ho scoperto grazie alla segnalazione di un lettore del blog (@Giabar) e da poco testato, e perchè ritengo che -a differenza di dropbox – la stessa siacompliant” al 100% ai requisiti di legge in materia di privacy, e dunque utilizzabile serenamente nell’esercizio della professione. Per i più curiosi e per anticipare le vostre domande, il servizio si chiama SpiderOak. Fornisce 2 GB gratuiti di base, ma se vi iscrivete cliccando su questo link  i GB gratuiti diventano 3. 

RACCOMANDAZIONE IMPORTANTE: SCEGLIETE BENE LA LA PASSWORD E NON DIMENTICATELA, perchè -a differenza degli altri servizi- non esiste alcun modo per recuperarla se la perdete!!!

——

(*) Le foto degli iMiniMe rientrano tra quelle del mio servizio di matrimonio, realizzato da maurOnster (fotografo professionista, splendida persona oltre a essere uno dei migliori fotodocumentaristi di matrimoni in Italia) che mi ha autorizzato a pubblicarle. A questo link il suo blog; a questo link il suo sito.

Per combinare le 4 foto in quel modo ho usato Diptic una app per iPad molto semplice da usare che io scaricai gratis ma che ora costa € 0,79 .